LOGOORIGSUFONDOTRASPARENTE

Associazione Culturale 

Music Secrets

Music Secrets

Scuola di Musica

 

Chitarra Moderna

Perché si parla di chitarra moderna? Nell’ambito dell’evoluzione di questo strumento negli ultimi cinquant’anni, mi pare in parte riduttivo parlare in modo esclusivo di chitarra rock, jazz, pop, ecc. perché il suo utilizzo nel campo della popular music, comprende tecniche e stili che sono stati impiegati in modo più generale nella musica non definibile come “musica colta”. A questo proposito sarà consigliata agli allievi la lettura di alcuni testi sulla definizione di popular music e l’apprendimento di nozioni e articoli sulla storia della chitarra.
Il corso richiede la conoscenza dell’evoluzione della chitarra elettrica e dei suoi principali innovatori. Sarà quindi proposto l’ascolto e il commento di brani (pop, rock, blues, jazz, ecc.) con l’analisi della struttura, gli strumenti e gli stili. 
Inoltre, per meglio comprendere e definire lo sviluppo e l’evoluzione della musica moderna, saranno accennate attraverso l’ascolto di brani e la lettura di articoli, le influenze etniche nell’ambito degli stili sopra ricordati, la word music, altri strumenti a corda e in generale le cosiddette musiche dal mondo.
Il corso è strutturato su quattro livelli: i primi due di preparazione, nei quali si metteranno a fuoco gli aspetti tecnici e teorici adeguati ad affrontare i successivi due livelli di approfondimento della tecnica e delle capacità interpretative.
Per una preparazione più completa è consigliata anche la conoscenza di tecniche per la consapevolezza e la cura del corpo, insieme a nozioni di body guitaring. L’insegnante, nel corso degli studi, darà indicazioni anche sulla base delle esigenze dell’allievo.
Si dà di seguito un’idea di massima dell’impostazione del corso attraverso argomenti generali, che richiederanno continui successivi sviluppi: non è infatti possibile specificare in dettaglio le varie fasi di un programma articolato su livelli e scelte stilistiche complessi. Finalità del corso è portare l’allievo a una buona padronanza esecutiva,  interpretativa e improvvisativa e alla conoscenza della realtà musicale attuale.

 

 

 

1° LIVELLO

Blues
 

Obiettivi:

 

esecuzione di semplici brani rappresentativi della popular music di autori italiani e stranieri – padronanza delle forme di accordi semplici e con barré – conoscenza delle pentatoniche e della scala maggiore.

 

Teoria:

i valori musicali e le pause – intervalli – triadi maggiori, minori, diminuite e aumentate – esercizi  di lettura delle note e lettura ritmica – la scala maggiore, il circolo delle quinte, le alterazioni in chiave – armonizzazione della scala maggiore – il blues, la scala blues, le scale pentatoniche – accordi di quattro suoni – cadenze  e modulazioni.

 

Tecnica:

ritmica propedeutica – cromatismi – pentatoniche con controllo ritmico (duine, terzine, quartine) – accordi di dominante.

 

Stilistica:

Blues I° IV° V°  e pentatoniche con bersaglio melodico – power chord, accordi slash – 3/5 cover con scelta stilistica da definire in base al genere – 5/10 lick ritmici/solistici.

 

 

 

2° LIVELLO

Rock

 

Obiettivi:

 

esecuzione di brani con utilizzo di tutte le tecniche ritmiche e della mano destra – padronanza dei giri armonici – improvvisazione.

 

Teoria:

 

accordi rivolti e drops – accordi estesi e alterati – i modi della scala maggiore – armonizzazione della scala maggiore – le cadenze – semplice utilizzo della scala maggiore sulle progressioni “II V I”, “I VI II V” ecc.

 

Tecnica:

 

scala maggiore con controllo ritmico – CAGED system.

 

Stilistica:

 

2 cover mediamente impegnative – 5/10 lick da primo livello, alcuni su indicazione dell’insegnante altri scelti dall’allievo, che contengano elementi della scala maggiore – bersaglio melodico a tonica su tutti cinque i modi più inserimento colori della pentatonica.

 

 

 

3° LIVELLO

Jazz

 

Obiettivi:

 

acquisizione delle capacità di scelta delle tecniche interpretative – capacità di riconoscimento dei generi e degli stili – analisi strutturale e armonica di brani tonali e modali – improvvisazione jazz – libera composizione di brani propri.

Teoria:

 

accordi modali – i sette modi della scala maggiore – approfondimenti e comparazione tonale/modale – le scale esotiche – cenni di altri sistemi musicali – dominanti secondarie e a cascata.
 

Tecnica:

 

7 modi 3 per corda – studio e approfondimento meccanico minore armonica – CAGED modale – pattern diminuito – capacità di collegamenti nelle diverse posizioni della maggiore.

 

Stilistica:

brani che utilizzino i modi (Blue Bossa, Summertime, Autumn Leaves, Night and Day, Solar, ecc.) – utilizzo diatonico maggiore – modale derivativo/parallelo – cenni e inserimento colori minore armonica.

 

 

 

4° LIVELLO

​Fusion

 

Obiettivi:

composizione di brani propri con pertinenti capacità stilistiche – approfondimento delle capacità esecutive e interpretative di brani jazz con sonorità moderne.

 

Teoria:

armonizzazione della scala minore melodica e armonica – interscambio modale – analisi armonica e melodica – sostituzioni armoniche – le simmetrie nei vari tipi di scale.

 

Tecnica:

minore melodica e approfondimenti tecnici – i sette modi della minore armonica e della minore melodica – scale e arpeggi della diminuita e dell’esatonale.

 

Stilistica:

brani scelti in base all’interesse dell’allievo – adeguate capacità di scelte stilistiche nell’improvvisazione – conoscenze di base dell’effettistica e delle scelte sonore della chitarra moderna.

Create a website